Il Secolo XIX - 16/01/2003
Leggi la pagina originale sul sito de Il Secolo XIX, in formato pdf (per gli utenti registrati), oppure in formato testo.


Il Secolo XIX, ogni settimana un appuntamento con le recensioni e gli appuntamenti ludici della Liguria, curate da Paolo Fasce La nostra regione è terra piena di occasioni di gioco e questo è particolarmente vero nel mondo degli scacchi dove possiamo vantare iniziative e manifestazioni davvero invidiabili. Stefano Iacono, presidente del Comitato Regionale Liguria Scacchi (digilander.libero.it/liguriascacchi/), ci parla con orgoglio: "Le società affiliate sono quattordici, cinque nel capoluogo, due in provincia e le rimanenti nelle riviere, da Sarzana a Ventimiglia. A Genova copriamo l'intera città: da levante, dove ha sede il Circolo Genova Scacchi (digilander.libero.it/genovascacchi/), a ponente, dove ha sede il circolo Merlino di Sestri. Molte sono le attività legate ai tornei week end, siamo nel bel mezzo del torneo di Santa Margherita, mentre la prossima occasione aperta a tutti è quella dell'1-2 e 8-9 febbraio al Genova Scacchi, in via Donato Somma 17, a partire dalle ore 9.30." Chiediamo al sig. Iacono di parlarci delle attività di rilievo: "Abbiamo ben tre tornei di livello internazionale, è raro che una regione abbia un calendario così ricco. Il più rilevante è senz'altro il torneo di Imperia (informazioni c/o Marco Ciccarelli, 338/4769313). Si disputa nella prima settimana di settembre e a giocare sono qualche centinaio di persone. Ma soprattutto sono diverse decine le presenze tra i Grandi Maestri, attrattiva capace di valorizzare al meglio questa manifestazione. Poi viene senz'altro l'Open di Genova, evento internazionale giunto alla 7a edizione, organizzato dal Genova Scacchi, che si disputa nella prima settimana di agosto presso le prestigiose ed attrezzatissime sale del Novotel. Infine il Festival di Genova, a calendario per l'ultima settimana di novembre a Palazzo Ducale." Ma si tratta di manifestazioni per iniziati? "Certo che no, continua Iacono, quando si tratta di formula open, il sistema di accoppiamento permette di avere sempre partite equilibrate, ma spesso sono previsti gironi per principianti dove si può fare esperienza. Non dimentichiamo la fitta attività dei circoli che accompagna l'intero anno, vere palestre di studio e divertimento, intervallate da tornei locali sempre molto affollati e sentiti. I tornei week end partono ad ottobre e si chiudono a marzo, ma ci sono anche tornei a cadenza mensile, come ad il Grand Prix semilampo del Circolo Centurini, fissato per l'ultimo sabato di ogni mese." Ma ci parli dei nostri campioni… "E' bello poter dire che il Grande Maestro Michele Godena è residente a Pietra Ligure, purtroppo è tesserato in Veneto. I nostri più forti giocatori sono Raffaele Di Paolo e Flavio Guido, alfieri della squadra genovese che milita in A1. Nella serie cadetta, in A2, abbiamo lo straniero che gioca per il Genova Scacchi, insieme al Maestro genovese Federico Cirabisi. Il presidente ci vorrebbe ancora parlare dell'attività giovanile, della serie C che arriva fino a Novi Ligure, del settore arbitrale e di quello giovanile (come non citare il DLF di Ventimiglia coi suoi 300 bambini gestiti da Giancarlo Tortorella, esteso@libero.it, o il Santa Sabina di via Donghi, digilander.libero.it/loscacchiere/), ma lo spazio è tiranno e ne riparleremo in una prossima occasione.

Paolo Fasce (paolo@fasce.it)