Il Secolo XIX - 24/04/2003
Leggi la pagina originale sul sito de Il Secolo XIX, in formato pdf (per gli utenti registrati), oppure in formato testo.

Genovesi in trasferta, campioni di Risiko!

Il Secolo XIX, ogni settimana un appuntamento con le recensioni e gli appuntamenti ludici della Liguria, curate da Paolo Fasce Tra tutti i giochi di società prodotti in questo ultimo secolo, pochi sono quelli che sono stati capaci di creare un movimento di appassionati organizzato, motore di eventi e manifestazioni. Come negli Scacchi, nella Dama e nel Bridge, questo variegato gruppo di persone ha costruito nel tempo delle relazioni d’amicizia cresciuta attorno ad un interesse comune e ha trasformato il gioco in un momento d’incontro, in uno svago, in un motivo per incontrarsi, anche al di fuori delle proprie mura cittadine. Risiko!, nello scorso decennio, ha saputo rinnovarsi nel solco della tradizione e, conseguentemente, oggi continua a suscitare l’interesse di molti. Abbiamo intervistato Gabriele Zucco, figlio d’arte, recente vincitore della Coppa del Piemonte: “Si è trattato di una terna di tornei giocati ad Alessandria, Verbania e Torino. Ogni gara prevedeva 3 partite e considerati i tre tornei valevano i migliori 6 risultati. Sono partito bene, infatti ho vinto tutte le partite della prima tappa. E’ stata la mia prima affermazione importante, nel torneo più frequentato di tutta la stagione, visto che ha sfiorato le ottanta presenze. Nessuno ha voluto mancare a quell’appuntamento perché si è trattato di un memorial dedicato a quattro ragazzi del club di Alessandria, mancati a Gennaio in un brutto incidente stradale. Penso che questa vittoria abbia fatto più piacere a mio padre che a me. Un po’ dappertutto lo chiamano “il marziano” perché ha vinto un Campionato Italiano organizzato da Editrice Giochi tre anni fa, ha vinto tre campionati provinciali genovesi di fila, ha partecipato ad altre tre finali nazionali e quest’anno ha guadagnato il secondo gradino del podio nel nuovo campionato italiano. Incoraggiato da questa vittoria mi sono recato a Verbania dove si è svolta la seconda gara, senza però fare benissimo, ma i nostri colori si sono fatti rispettare comunque visto che Gianluca Marconi, anche lui genovese, ha sbaragliato la concorrenza. A Torino c’erano molti conterranei perché queste due vittorie sono state trascinatrici. Sono riuscito a vincere due partite su tre e così ho superato Antonio Valerio, un ottimo giocatore pugliese che ha partecipato a questi tornei, di un soffio, ma che soddisfazione!”. Quali e quante le occasioni di gioco nella nostra regione? “Lo scorso Natale è apparso sul mercato Risiko! Digital, la trasposizione su calcolatore del gioco da tavolo. Si può giocare in rete e quindi tutti possono passare una piacevole serata giocando a Risiko!, anche io ogni settimana mi faccio una partita, ma naturalmente il bello di questo gioco è avere degli avversari in carne ed ossa e le occasioni non mancano. Qualche anno fa in un torneo Giocheria ci furono selezioni da Sanremo a Sarzana, ma la continuità è offerta dal club di Genova che organizza un campionato ogni anno e, qualche volta, anche altri eventi, specie quelli legati alle qualificazioni dei Campionati Nazionali.” Parleremo con Gabriele Zucco di Risiko! Digital e di Risiko! Master nelle prossime settimane.

Paolo Fasce (paolo@fasce.it)