Il Secolo XIX - 03/07/2003
Leggi la pagina originale sul sito de Il Secolo XIX, in formato pdf (per gli utenti registrati).

Andrea, il genovese campione di tutto

Il Secolo XIX, ogni settimana un appuntamento con le recensioni e gli appuntamenti ludici della Liguria, curate da Paolo Fasce La stagione ludica del Giocatore Genovese dell'anno si è conclusa nelle scorse settimane e dopo più di venti tornei di giochi diversi, raggruppati nelle categorie "di carte", "di riflessione", "di società" e "sportivi", è noto il nome del vincitore. Si tratta di Andrea Aula che è anche il primo, nella storia della manifestazione, a vincere il titolo per la seconda volta. Siamo al settimo anno di una manifestazione che coinvolge quasi tre stagioni, organizzata dall'Ass. Labyrinth di Genova, dalla Commissione Giochi del Centro Sportivo Italiano (www.csigenova.it), dal Comitato Regionale della Liguria della Federazione Nazionale Gioco Othello (www.fngo.it) e dal circolo Genova Dama (www.fid.it). Lo abbiamo incontrato: "Sono orgoglioso di questo riconoscimento, ma in particolar modo mi fa piacere avere vinto la combinata dei giochi di carte, un circuito prestigioso, vissuto dai partecipanti del torneo a tappe, come un vero e proprio titolo a sé, soprattutto per il fatto che si tratta dei giochi con la più alta partecipazione di iscritti". Andrea, si è aggiudicato anche le combinate dei giochi di società e sportivi (arrivando solo secondo in quella dei giochi di riflessione), ha vinto il Campionato Italiano di Ulysses (gioco di società edito in tutta Europa, di autori italiani, uno di questi mezzo genovese: Andrea Angiolino) e il torneo di qualificazione al campionato italiano 2003 de I coloni di Catan. Prosegue Aula: "ma la più grande soddisfazione, sicuramente è quella che ho avuto dalla vittoria di Cecilia Vescovo quale Giocatrice Genovese dell'Anno. Si tratta della mia fidanzata e con lei mi sono allenato nel nostro tempo libero. Quando si vince, è inutile dirlo, si è sempre contenti e io sono felicissimo! L'aspetto più positivo, tuttavia, è quello di poter giocare tutto l'anno socializzando con i partecipanti ai vari giochi, confrontarsi con un corretto agonismo e un giusto grado di competizione. Ne approfitto perciò per invitare tanti giovanissimi, giovani e meno giovani a volersi unire a noi perché siamo una associazione sana e simpatica composta da persone che passano alcune serate divertendosi con giochi dalle regole semplici ma che permettono di far emergere delle strategie individuali. Cercherò l'anno prossimo di emulare la stagione appena trascorsa, ma siccome ripetersi è molto dura, non mi resta che augurare: vinca il migliore!"

Campionato del Mondo di Rummikub: qualche settimana fa abbiamo parlato di questo gioco, molto simile al Macchiavelli, ma dai materiali particolari, tanto è vero che non solo in Germania è molto venduto come gioco di società. Ravensburger (www.ravensburger.it) presenta la selezione italiana del CAMPIONATO DEL MONDO DI RUMMIKUB che si svolgerà al 3 al 5 luglio 2003 al Casinò Municipale di Venezia. La selezione avrà luogo a Ca' Vendramin Calergi, cinquecentesco palazzo sul Canal Grande oggi sede del Casinò Municipale; l'evento è in concomitanza con il 15° Torneo Internazionale di Backgammon Città di Venezia, la maggiore manifestazione italiana del settore. La partecipazione è gratuita e riservata ai soli cittadini italiani maggiorenni. Il vincitore sarà ospite alle finali del Campionato del Mondo, in programma al favoloso Budrutt's Palace di Saint Moritz (Svizzera) dal 19 al 22 settembre, dove rappresenterà l'Italia.

Paolo Fasce (paolo@fasce.it)