Il Secolo XIX - 14/08/2003
Leggi la pagina originale sul sito de Il Secolo XIX, in formato pdf (per gli utenti registrati), oppure in formato testo.

Dama alla cieca, tentativo di record a Varazze

Il Secolo XIX, ogni settimana un appuntamento con le recensioni e gli appuntamenti ludici della Liguria, curate da Paolo Fasce Lunedì prossimo, a Varazze, si terrà un evento molto particolare, possibile soltanto nel mondo della dama dove la disciplina “alla cieca” ha una sua storia e un suo motivo di esistere. Franco Canepa, del circolo da damistico di Savona, ma noto in tutta Italia per essere promotore di un’intensa attività torneistica e ricreativa su Vinco Online Games (www.vog.ru) illustra l’iniziativa: “Questo evento è stato reso possibile grazie alla grande sensibilità dell'amministrazione pubblica di Varazze, in particolar modo dell’assessore al turismo Giovanni Baglietto che, oltre alla simultanea alla cieca, ci ha permesso di programmare il Campionato italiano a squadre che si terrà dal 24 al 26 ottobre sempre a Varazze. Ma naturalmente la più grande soddisfazione è quella di avere coinvolto il Grande Maestro Michele Borghetti, un mito vivente del mondo della dama che, a soli 30 anni, ha già conquistato più titoli nazionali che chiunque altro. La sfida avrà inizio alle ore 16.00 e prevediamo che si prolungherà per circa 6-7 ore. Sarà divertente per tutti perché oltre ai 23 sfidanti (il 70% è composto da tesserati FID agonisti) il Grande Maestro ligure Daniele Bertè commenterà per gli spettatori lo sviluppo del gioco, fornendo indicazioni e approfondimenti che permetteranno anche a chi conosce solo superficialmente questo gioco, di addentrarsi nei suoi segreti”. Tra i 23 sfidanti ci sarà anche il modesto redattore di queste note.

Scacchi al Novotel: vince il croato Srdjan Sale

E’ Srdjan Sale ad aggiudicarsi il settimo torneo open di Genova disputatosi la settimana scorsa al Novotel di Sampierdarena. Il vincitore è un Maestro Internazionale croato giunto a Genova a capo della delegazione di Dubai (Emirati Arabi Uniti). Incerti e combattuti gli ultimi turni poiché, a due gare dal termine proprio Sale, già in testa, veniva agganciato al vertice dal Grande Maestro svizzero Vadim Milov a seguito della sconfitta nello scontro diretto. Michele Godena guadagna un prestigioso terzo posto, mentre a mezzo punto di distanza segue un nutrito gruppo di persone capitanate dal Maestro Internazionale belga Arthur Abolinian. Ottima la settima piazza per il forte giocatore cittadino, Raffaele Di Paolo, purtroppo sconfitto all’ultimo turno, per solo mezzo punto ha mancato l’appuntamento con la conquista di una norma internazionale. Eccellente la prestazione di Remigio Fossati, campione italiano under 16, debuttante nell’open A, guadagna 4.5 punti su 9 posizionandosi al centro classifica. L’open B è andato al padovano Franco Rizzardi, protagonista di una grande rimonta sul genovese Gianluca Virgilio, rivelazione del torneo che conserva almeno il secondo posto finale. Il savonese Claudio Mercandelli siede sul terzo gradino del podio. Alle premiazioni ha voluto essere presente il presidente nazionale della Fed.ne Scacchistica Ital.na dott. Franco Pedrazzini.

Paolo Fasce (paolo@fasce.it)