Il Secolo XIX - 25/09/2003
Leggi la pagina originale sul sito de Il Secolo XIX, in formato pdf (per gli utenti registrati), oppure in formato testo.

ModCon: quando la convention la fanno i giocatori

Il Secolo XIX, ogni settimana un appuntamento con le recensioni e gli appuntamenti ludici della Liguria, curate da Paolo Fasce Il Club TreEmme (www.treemme.org) è un'associazione nata con lo scopo di promuovere e diffondere i cosiddetti giochi intelligenti, ovvero giochi di ruolo, di simulazione e strategia, da tavolo e di carte. Può contare su circa 300 soci e tre sedi: Modena, Carpi e Vercelli. I soci Treemme hanno età differenti, ma sono accomunati dalla passione per il gioco e dalla disponibilità al volontariato, quest’ultima fondamentale per riuscire nella diffusione e nella realizzazione di manifestazioni come ModCon che apre i battenti domani, ovviamente a Modena. Per anni itinerante, tra la città emiliana, Padova e Verona, questa convention approda alla sua XXI edizione. Nel mondo delle iniziative ludiche, possiamo annoverarla tra le più longeve e pomposamente, ma con merito, si definisce “la convention nazionale dei giochi e dei giocatori intelligenti” Stiamo parlando della più grande manifestazione ludica italiana organizzata dai giocatori. Sono previsti miriadi di tornei, finali nazionali (tra queste quella de I coloni di Catan) e di dimostrazioni, con aree destinate al gioco di ruolo, al tridimensionale e ai giochi per computer, che hanno oggi una grandissima diffusione e presa specie sui ragazzi più giovani. ModCon si avvale della partecipazione di ospiti di prestigio legati all'ambiente ludico, quali, in passato, il britannico Jervis Jhonson, autore di una delle serie più diffuse e vendute di giochi tridimensionali e l'americano Gary Gygax, il creatore di D&D, vero e proprio padre del gioco di ruolo in quanto tale.
Scacchi: la città di Genova è sotto i riflettori grazie ad un evento internazionale che proprio in questi giorni si svolge a Palazzo Ducale. Stiamo parlando del torneo di scacchi organizzato dal Circolo Centurini (www.centurini.it). Tutti gli occhi sono puntati sul Maestro FIDE Raffaele Di Paolo anche per il fatto che questi sarà protagonista della trasmissione RAI dal titolo “Scommettiamo che…” e il tema della scommessa è di ambito scacchistico. Fitte le iniziative collaterali al torneo: venerdi 26 settembre, alle ore 20,30, presso l'hotel City (via S. Sebastiano 8) è prevista la presentazione dell’edizione italiana dell'ultimo libro del pluri campione del mondo G. Kasparov, curata da Valerio Luciani (presente per l’occasione). In serata, invece, è a calendario la proiezione di un film, con accompagnamento musicale dal vivo: "La febbre degli scacchi", un grande classico del 1925 del regista Pudovkin, fra gli attori anche Capablanca. Alla serata parteciperanno Adolivio Capece (direttore de L’Italia Scacchistica, membro del Consiglio Federale della FSI, giornalista), Marco Sciaccaluga (regista, genovese, scacchista), Renzo Trotta (critico cinematografico, giornalista della redazione della Liguria del Telegiornale RAI). Sempre a proposito di scacchi, Sabato 27/9 a Santa Margherita (GE), presso l’Hotel Metropole, si tiene il meeting dei Collezionisti di materiale scacchistico. Al mattino le relazioni, nel pomeriggio dalle 15 alle 18, il mercatino aperto a tutti.

Paolo Fasce (paolo@fasce.it)