Il Secolo XIX - 06/11/2003
Leggi la pagina originale sul sito de Il Secolo XIX, in formato pdf (per gli utenti registrati), oppure in formato testo.

Quello con la passione degli scacchi che di professione fa lo scacchista

Il Secolo XIX, ogni settimana un appuntamento con le recensioni e gli appuntamenti ludici della Liguria, curate da Paolo Fasce Confucio disse "scegli un lavoro che ami e non dovrai lavorare un sol giorno in tutta la vita". Spesso non è possibile, o non è così facile, visto che, realisticamente, scarseggino le vocazioni per lavori di un certo tipo. A qualcuno talvolta riesce. E' il caso di Raffaele Di Paolo, Maestro di scacchi che ha trasformato il suo titolo internazionale in un lavoro a tempo pieno. Di Paolo è stato protagonista di una sfida all'interno del programma Scommettiamo che... qualche settimana fa. Si trattava di memorizzare le posizioni dei pezzi di quattro scacchiere e riprodurle in un tempo limitato. L'unico vincolo concordato è stato quello che tali posizioni fossero tratte da partite reali, dove quindi ci fosse un senso, un'analisi, la possibilità di ricordare non solo per una questione mnemonico visiva, ma anche per ragioni di ordine logico deduttivo. Il vincolo, in sintesi, era il seguente: che si trattasse di scacchi. "Altrimenti un Maestro -conferma Di Paolo- non è diverso da una persona qualunque". La sfida è stata vinta con un solo errore veniale, una torre in c1 anziché in d1, ed è stata la prima su questo tema in Italia. Il format televisivo di Scommettiamo che… è distribuito in altri paesi d'Europa e già in Germania un altro Maestro lanciò una sfida, fallendo. In quel caso si trattava di muovere il cavallo su tutta la scacchiera, evitando case già frequentate, ma con una difficoltà: tale esercizio doveva essere eseguito alla cieca. Può essere interessante provarci a casa (e se non si riesce, non resta che trovare la soluzione su www.genovascacchi.it). Di Paolo ci ha raccontato qualcosa della sua attività: "Mi dedico all'insegnamento degli scacchi e ho ingaggi in Francia come atleta dove gioco nel campionato a squadre per il club di Antibes. Al momento tengo un corso al Circolo di Scacchi di Santa Margherita Ligure, la settimana prossima sarò in Piemonte per uno stage di un week end in un agriturismo, ma sono spesso anche in Emilia Romagna dove gestisco dei corsi nelle scuole. Naturalmente insegno anche a Genova, alla Don Milani - Colombo e alla D'Azeglio - Lucarno, ma sarei ben lieto di mettermi a disposizione di altri istituti. Ho esperienza anche coi bambini, seguirò i migliori italiani (e anche un azero di nove anni molto dotato) nelle prossime settimane." Raffaele Di Paolo è tra i dodici finalisti del Campionato Italiano Assoluto che si disputerà nella terza decade di Novembre, ha fallito diverse volte per solo mezzo punto la conquista di una norma per il titolo di Maestro Internazionale, risultato che al Circolo Centurini di Genova attendono con entusiasmo. Le sue competenze sono a disposizione di scuole e privati (334/3542489, giraffaele@hotmail.com).
Calendario ludico genovese: domani sera si disputa il torneo di Formula Dé, simulazione sui circuiti reali della Formula Uno, tutti i ferraristi sono invitati, per chi non conosce il gioco l'appuntamento è per le ore 20.00, per gli altri alle 20.45.

Paolo Fasce (paolo@fasce.it)