Il Secolo XIX - 04/12/2003
Leggi la pagina originale sul sito de Il Secolo XIX, in formato testo.

Olimpiadi della mente a Milano

Il Secolo XIX, ogni settimana un appuntamento con le recensioni e gli appuntamenti ludici della Liguria, curate da Paolo Fasce Le manifestazioni che riguardano il mondo dei giochi, che maggiormente si segnalano in Italia per ricchezza e rappresentatività sono nel 2004 sicuramente tre. EgiExpo, manifestazione che si è svolta nel mese di settembre a Genova, Lucca Comics & Games ed infine i Giochi Sforzeschi, data italiana delle olimpiadi degli sport della mente. Questi ultimi si terranno a partire da domani al palazzo delle Stelline di Milano (www.giochisforzeschi.it). Sono numerosi i motivi di interesse che riguardano questa manifestazione ormai di tradizione consolidata. Quasi tutte le discipline ludiche lì trovano cittadinanza e ricchissimo è il calendario degli eventi. Diversi liguri speriamo saranno protatonisti, tra questi Massimo Manichini e Roberta Risso giocheranno le finali nazionali del Campionato Italiano di Risiko! (Roberta sarà l'unica donna di tutto il torneo), Massimo Canu, recentemente salito sul podio del Campionato Regionale di Othello parteciperà alla gara del Grand Prix Europeo.
Gioco e filatelia: I francobolli commemorativi dedicati al gioco sono numerosissimi, ma Il Gioco delle Tradizioni ha una particolarità: è il primo gioco vero e proprio emesso sotto forma di valore postale. Si tratta di un foglietto di 143 x 185 millimetri realizzato dall'Azienda Autonoma di Stato Filatelica e Numismatica della Repubblica di San Marino. I 16 francobolli, da 0,41 euro l'uno, compongono un piccolo tabellone da 25 caselle; il bordo del foglietto riporta invece le regole, analoghe a quelle del Gioco dell'Oca. Si utilizza però un solo dado e quasi tutte le caselle sono legate a effetti fausti o infausti. L'emissione è avvenuta il 24 ottobre 2003, la tiratura è di 120.000 esemplari. L'iniziativa ricorda una analoga che coinvolse le bustine da zucchero. Nell'edizione 2002 di Acqui Comics fu promosso il concorso "Sug@r(T) play", un premio istituito da un'azienda produttrice di bustine di zucchero che ha voluto trasformare in gioco la bustina stessa (www.artosugar.com). Per la cronaca ha vinto "Parolé" di Silvano Sorrentino.
Calendario ludico genovese: La settimana prossima si disputerà il torneo di Clans, valevole per il Giocatore Genovese dell'Anno. Si tratta di un gioco arrivato sul podio del premio Spiel des Jahres, una specie di oscar dei giochi assegnato in Germania. Presso la sede dell'Associazione sarà possibile imparare e provare Clans in occasione dell'appuntamento fisso settimanale, previsto per mercoledì sera (c/o ARLAFE, viale V.C. Bracelli 146 rosso, Genova, www.gilda.it/labyrinth/).
Scacchi: Qualche settimana fa abbiamo parlato della performance televisiva del Maestro FIDE di Genova Raffaele Di Paolo a Scommettiamo che, ci troviamo ora a segnalare il fatto che Marianna Chierici, vincitrice di una delle prime puntate di Genius, trasmissione condotta da Mike Buongiorno su Rete4 il giovedì sera, è anche lei una scacchista ed è stata campionessa italiana Under 10, under 12 e in virtù di questi successi ha partecipato al campionato Europeo e Mondiale di questa specialità. Marianna nasce scacchisticamente a Reggio Emilia, città dove vive il più vecchio giocatore di livello magistrale, quell'Enrico Paoli di 96 anni che solo qualche mese fa ha ricevuto gli auguri di buon compleanno direttamente dal più volte campione del mondo Garry Kasparov. Sempre a Reggio Emilia si tiene il torneo più antico che, dal 26 dicembre al 4 gennaio, celebra la sua 46ma edizione.

Paolo Fasce (paolo@fasce.it)