Il Secolo XIX - 08/01/2004
Leggi la pagina originale sul sito de Il Secolo XIX, in formato testo.

Bilancio dei regali di Natale
e idee per le prossime occasioni

Il Secolo XIX, ogni settimana un appuntamento con le recensioni e gli appuntamenti ludici della Liguria, curate da Paolo Fasce Le feste sono ormai passate e sarà bene fare un consuntivo. Sono arrivati tutti i giochi che meritano davvero? Speriamo di sì. Ad ogni modo è bene essere preparati per il prossimo appuntamento sia esso quello con il compleanno, l'onomastico o altre ricorrenze liete: chissà che non sia utile avere sott'occhio i titoli del mercato di riparazione. La settimana prima della pausa natalizia abbiamo parlato di Clans, un gioco di Leo Colovini, vincitore di molti premi internazionali (www.venice-connection.com), ma se al Mercatino di San Nicola avete perso Senet, l'antico gioco egiziano dei tempi dei faraoni, allora potete rimediare con Wari, il gioco nazionale africano venduto nella versione etnica da molti ambulanti, ma disponibile anche in molti banchetti e fiere. Se amate i giochi di società, non vi sarete certamente persi I coloni di Catan, le sue varianti: Città e cavalieri, I Marinai di Catan e l'espansione per giocare anche in cinque o sei. Forse preferite i giochi di carte. E allora è di grande attualità CRASH, The banrkupt game, di Giacomo Sottocasa, edito da Rose & Poison (www.roseandpoison.com) che ha anche il pregio di essere un gioco Made in Liguria. Come Prendi e porta a casa, di Beniamino Sidoti, un gioco di carte per scambiarsi insulti, in compagnia (e allegria). Per non parlare di Bang!, di Emiliano Sciarra, un party game che può coinvolgere tante persone, quindi molto indicato per le riunioni familiari (www.davincigames.com).
Forse state aspettando di gustare la terza parte della trilogia del Signore degli Anelli. Allora avete l'imbarazzo della scelta perché Reiner Knizia ha firmato molti giochi di valore (www.nexuxgames. com, www.editricegiochi.it e www.ravensburger.com).
Di una cosa, però, siamo certi. Babbo Natale non vi ha portato I mercanti di Genova, di Rüdiger Dorn, visto che si tratta di un gioco che non ha ancora un'edizione italiana, ma di cui parleremo senz'altro nelle prossime settimane.
Dama: nel mese di dicembre si sono disputati i campionati provinciali di Genova di dama italiana. Al vertice troviamo, a sorpresa, Antonio Marino di Sampierdarena, solo Candidato Maestro, con 8 punti su 10. Al podio sono arrivati anche Ezio Merlo (Maestro di Novi Ligure, tesserato per il Circolo Genova Dama) e Giovanni Pauri (Maestro di Genova). Seguono Silvio Pulitane (Candidato Maestro), Giuseppe Grimaldi (Maestro di Chiavari), Gianni Mazzonello (Candidato Maestro), Cosimo Oggiano, Luciano Basso e Fabrizio Longone.
Scacchi: Elena Sedina ha vinto imbattuta il torneo internazionale femminile disputato a Trino Vercellese sabato 20 e domenica 21. Girone all'italiana, partite da 30 minuti a testa. Seconda a sorpresa la francese Rosa Lallemand. Si è ben difesa Eleonora Ambrosi, che ha sciupato qualche occasione e ha concluso con tre pareggi.

Paolo Fasce (paolo@fasce.it)