Le pagine personali di
Paolo Fasce

Sito ottimizzato per una risoluzione dello schermo di 1024*768 pixel.
A scuola di Sudoku
Sommario del libro
Sonda Editore
Il sito del Sudoku
Date e luoghi
Dove comprare il libro
Download
e siti web
Rassegna Stampa Prove di risolutore
Diagrammi giganti
Torneo
al BerioCafé
Diagramma
finale mondiale

Che cosa sarà mai? mi chiedevo ad aprile scorso in una libreria di Oxford di fronte a un libro dal titolo Su Doku. Era la nuova mania che si stava diffondendo in Gran Bretagna, nata appena pochi mesi prima, nel novembre 2004. Era una semplice disposizione di numeri in una matrice, un rompicapo che non mi sembrava avesse un particolare fascino. Eppure, forse per un’oscura attrazione verso i puzzle British, comprai quel libro. La sera, in albergo, cominciò la mia esperienza di Sudokista, e poi continuò nel viaggio di ritorno in Italia, e poi nelle sere successive. Avevo cominciato a sviluppare una benigna forma di dipendenza, perché era per me inconcepibile che potesse esistere uno schema che resistesse ai miei tentativi di soluzione, e ne risolvevo uno dopo l’altro. Col tempo, man mano che avevo raffinato i miei schemi mentali per l’attacco ai Su Doku, sono guarito. Ora risolvo solo i più difficili e solo per il piacere della sfida mentale.

Di lì a poco, a maggio 2005, il Secolo XIX di Genova pubblicava i primi Su Doku italiani. Non stupisce che ora un valido collaboratore di quel giornale, Paolo Fasce, che da alcuni anni vi cura una rubrica dei giochi, abbia ritenuto opportuno raccogliere una serie di considerazioni, consigli e curiosità su questo rompicapo.

Il libro è godibile e consiglio particolarmente il capitolo dedicato al commento passo passo della risoluzione di uno schema, una traccia che sarà gradita da chi si avvicina per la prima volta a questo rompicapo con l’animo umile di chi vuole imparare. È ben noto infatti che, nei Su Doku pubblicati sulla stampa, si concede appena un piccolo spazio per descrivere le regole e un altro per dare qualche consiglio, spesso sotto forma di aforisma. Una risoluzione commentata è un evento abbastanza raro.

Ma forse il segreto del successo del Su Doku è proprio lì, in quelle poche righe e in quei consigli appena accennati, nell’assenza di indicazioni precise, perché poi ci si ritrova in osteria, al Bar dello Sport, in un vagone ferroviario, nelle sala d’attesa a dire: io lo risolverei in maniera diversa e, di conseguenza, il mio metodo è migliore del tuo. Si batte il pugno sul tavolo, ci si strappa di mano il giornale, ci si lancia in improbabili sfide cronometrate. Un buon argomento di discussione e bonari litigi cominciati nell’estate 2005.

Cosimo Cardellicchio